P2P (Peer to Peer)

La tecnologia di rete logica Peer to Peer, abbreviata anche come P2P, permette di creare una rete dove non esistono server e client esclusivi, poiché ogni dispositivo collegato è sia client che server. Lo sviluppo di questa rete logica è dovuto alla possibilità di condividere con gli altri i dati presenti sul proprio PC. Non esiste una velocità di comunicazione standard, poiché ogni host riceve e invia quello che la banda della propria linea ADSL gli permette. Reti come il famoso Emule o Gnutella, sono delle reti peer to peer. Tra i vantaggi si può notare subito l'assenza di costi hardware, quali server dedicati. Questo significa anche che le velocità di download dei file possono essere molto più veloci, in rapporto a quanto sono presenti i file cercati negli host collegati alla rete. Un problema invece da tenere in considerazione è la sicurezza dell'host del privato utilizzatore della rete, in quanto esistono seri rischi di subire attacchi esterni, se il proprio router non è protetto in maniera adeguata (ad esempio tramite firewall).

Uno scambio continuo e considerevole di dati, come quello generato dalle reti P2P, crea molti problemi agli ISP, in quanto carica la banda e nei momenti di punta potrebbe congestionare il traffico. Per questa ragione, a partire dal 2005 gli ISP hanno iniziato a limitare il traffico dati generato da peer to peer, fino addirittura a bloccarlo completamente, soprattutto per quanto riguarda le reti mobili.