Agenda Digitale: il ruolo del 5G

Agenda Digitale: il ruolo del 5G

Il futuro di internet è nelle mani della Fibra e del 5G: dall’unione delle nuove tecnologie potrebbe arrivare la svolta per l’Agenda Digitale italiana, fino ad oggi zavorrata dei limiti tecnici dell’ADSL. In un mondo che viaggia verso l’Internet delle Cose, la quinta generazione della telefonia mobile è destinata ad accelerare la copertura con la Fibra, innescando una serie di processi che dovrebbero culminare con la nascita di nuovi servizi digitali.

Da sempre all’avanguardia nelle comunicazioni mobili, infatti, l’Italia è già a buon punto con la sperimentazione del 5G che per funzionare a dovere ha bisogno di efficienti infrastrutture in Fibra, capaci di collegare ad alta velocità le varie antenne presenti sul territorio. Una necessità che diventa virtù, in una nazione come la nostra che per anni ha accumulato ritardi nella copertura del territorio con la Fibra, ancora oggi assente nelle periferie e nei piccoli centri.

Sia per la connettività mobile, sia per quella fissa, la svolta è dunque attesa con l’arrivo del 5G: la commercializzazione delle prime offerte è attesa già nel 2019, anche se la transizione potrebbe richiedere fino a 3 anni. In ogni caso, sono numerosi gli esperti del settore che prevedono un ruolo per l’Italia all’interno del First 5G Wave, l’etichetta affibbiata ai paesi che per primi potranno godere dei vantaggi della nuova tecnologia. D’altronde, le sperimentazioni sono a buon punto e la discesa in campo dei principali player del mercato TLC lascia ben sperare.

Il 5G potrà sostituire le connessioni fisse? Detto che per funzionare il 5G necessita dei collegamenti in Fibra, nelle zone d’Italia dove si riscontrano maggiori problemi di copertura potrà rivelarsi un’alternativa. Rispetto alle attuali connessioni 4G, infatti, il 5G offrirà maggiori doti di velocità e un migliore supporto di rete per più dispositivi collegati alla stessa antenna. Sono gli stessi vantaggi, ai quali se ne sommano anche altri, che consentiranno di usufruire dei servizi IoT in ambito industriale, sanitario e commerciale.