• Offerte ADSL >
  • Copertura banda larga: online la mappa AGCOM

Copertura banda larga: online la mappa AGCOM

Copertura banda larga: online la mappa AGCOM

Verificare la copertura della banda larga in Italia è ora più facile con la mappa dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, disponibile per la connettività a Internet con tecnologie di rete fissa, rete fissa wireless e rete mobile. Realizzata per offrire un aggiornamento costante sullo sviluppo dell’Agenda Digitale in Italia e uno strumento affidabile ai cittadini, la mappa AGCOM copertura banda larga è una web app consultabile da PC e dai principali dispositivi connessi a Internet.

Come funziona e quali strumenti offre? Istituita con l’ormai famoso decreto Salva Italia, Legge n. 9 del 2014, la mappa AGCOM copertura banda larga è una vera e propria banca dati, all’aggiornamento della quale contribuiscono i vari operatori che sono tenuti a comunicare all’autorità gli sviluppi e le modifiche delle loro reti. Le tecnologie coinvolte, come accennato, sono le principali oggi disponibili sul mercato italiano: reti in rame, fibra ottica, fisso wireless, reti cellulari 2G, 3G e 4G. Allo stesso modo, i gestori sono tenuti a comunicare la velocità delle reti in rame e fibra ottica e il numero di abbonamenti ad Internet, sottoscritti a livello nazionale, regionale e provinciale. Tutto ciò si traduce in una mappa consultabile online, alimentata da dati in formato aperto, con strumenti che spaziano dalla visualizzazione 3D alle statistiche, fino alla mappa personalizzabile dall’utente.

La mappa della copertura dell’Italia con la banda larga è solo l’ultimo strumento lanciato dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni per fare chiarezza sullo stato dell’Agenda Digitale in Italia e, al contempo, aiutare i cittadini nella scelta del proprio fornitore di servizi Internet. Non va infatti dimenticato il progetto Misurainternet che, grazie al software Nemesys, consente di usufruire di uno speed test ADSL e Fibra Ottica certificato dall’AGCOM: i risultati, se non in linea con le caratteristiche del servizio sottoscritto, possono essere salvati ed utilizzati per richiedere l’immediata risoluzione dei problemi al proprio gestore e, nei casi di mancata assistenza, di recedere dal contratto senza penali.